Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Chiudi

RIMUOVI

Finanziamenti

20 giugno 2019


Menu di navigazione rapido


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]

Contenuto Principale della pagina

FINANZIAMENTI E CONTRIBUTI CAMERALI E/O COFINANZIATI DALLA REGIONE

Bando Voucher digitali I4.0 (Misura A e Misura B) - Anno 2019

 

BANDO VOUCHER DIGITALI I4.0 - CHIUSURA DELLA MISURA B

Ai sensi dell'art. 3, comma 8 del Regolamento, è stata disposta la chiusura
anticipata dei termini di presentazione delle domande sulla Misura B per
esaurimento delle risorse disponibili.

 

La Camera di Commercio di Como-Lecco, nell'ambito del progetto PID – Punto Impresa Digitale, finanzia l'azione “Bando Voucher Digitali I4.0 – Misura A e Misura B” anno 2019, mettendo a disposizione complessivamente 412.540,00 euro a supporto della digitalizzazione delle MPMI, così suddivisi:

  • Misura A 135.000,00 euro
  • Misura B 277.540,00 euro

 

Le domande dovranno essere presentate
dalle ore 08.00 del 10 aprile alle ore 21.00 del 15 luglio 2019

esclusivamente in via telematica dalla piattaforma:
Web Telemaco - Servizi e-gov - Contributi alle imprese.

 


BENEFICIARI
MPMI (Microimprese, piccole imprese e medie imprese come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione europea) aventi sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione del contributo- nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Como-Lecco.  
Sono ammesse le MPMI di tutti i settori economici (manifatturiero, commercio, servizi e agricoltura).
Per la Misura A: aggregati in un progetto comune, con un minimo di 3 ed un massimo di 20 imprese.
    
AMBITI DI INTERVENTO
Il bando finanzia progetti di innovazione tecnologica Impresa 4.0 realizzati nei seguenti ambiti tecnologici:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata
  • Manifattura additiva
  • Realtà aumentata e virtual reality
  • Simulazione
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • Cloud
  • Cybersicurezza e business continuity
  • Big Data e Analytics
  • Soluzioni tecnologiche digitali di filiera
  • Software, piattaforme e applicazioni digitali per gestione/coordinamento della logistica
  • Sistemi di e-commerce
  • Sistemi di pagamento mobile e/o via internet, fintech
  • Sistemi EDI, electronic data interchange
  • Georeferenziazione
  • Tecnologie per l'in-store customer experience
  • System integration applicata all’automazione dei processi

SPESE AMMISSIBILI
Servizi di consulenza e/o formazione (vedi lista tecnologie art. 2, comma 3 del bando). Le spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;
Acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle
tecnologie abilitanti (vedi art. 2, comma 3 del bando).
 
Tutte le spese possono essere sostenute a partire dal 01/01/2019 fino al 120° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo.
 
CONTRIBUTI
Misura A
Investimento Minimo: 5.000,00 euro Importo contributo massimo: 10.000,00 euro
Contributo pari al 70% delle spese ammissibili (oltre alla premialità relativa al rating di legalità - cfr art. 16 del bando).
 
Misura B
Investimento Minimo: 3.000,00 euro Importo contributo massimo: 10.000,00 euro
Contributo pari al 50% delle spese ammissibili (oltre alla premialità relativa al rating di legalità - cfr art. 16 del bando).
 
Il contributo rientra nel regime "de minimis" (Regolamento UE n.1407/2013 del 18/12/2013 e Regolamento UE n.1408/2013 del 18/12/2013, ovvero Regolamento n.717/2014 del 27 giugno 2014)

ATTENZIONE

  1. Se ancora l’impresa non ha un’utenza Telemaco, deve registrarsi almeno 48 ore prima della presentazione per attivare l’account selezionando l’abilitazione sia per la consultazione che per l’invio delle pratiche
  2. L’invio della domanda può anche essere delegato ad un intermediario abilitato all’invio delle pratiche telematiche
  3. L’imposta di bollo sarà assolta virtualmente tramite Telemaco, occorrerà caricare/avere a disposizione sotto la voce “diritti” la somma di euro 16,00.

Compilare il “Digital self assessment” strumento gratuito per verificare il proprio grado di maturità digitale e indirizzare al meglio la proprio richiesta tra le tecnologie indicate.
   
PER MAGGIORI INFORMAZIONI
PID - CAMERA DI COMMERCIO DI COMO-LECCO
pid.como@co.camcom.it 
pid@lc.camcom.it



Scarica i seguenti allegati:

Pubblicato 03.04.2019




[ inizio pagina ]

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!