Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Chiudi

RIMUOVI

Concorso internazionale di idee per la progettazione della Barca Lariana 2012

27 maggio 2019


Menu di navigazione rapido


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]

Contenuto Principale della pagina

Concorso internazionale di idee per la progettazione della Barca Lariana 2012

La Commissione del concorso di idee:

  • Silvia Piardi (presidente di giuria), professore ordinario di Disegno industriale e direttore del master in Yacht design presso il Politecnico di Milano, direttore del corso di laurea magistrale inter-ateneo in Design navale e nautico
  • Salvatore Amura, presidente e amministratore delegato dell’Accademia Galli di Como
  • Franco Michienzi, direttore della rivista internazionale di nautica Barche
  • Andrea Ratti, professore aggregato di Tecnologia e disegno industriale presso il Politecnico di Milano - ha selezionato i tre migliori progetti che rappresentassero la tradizione della nautica lariana nelle sue diverse forme, coniugando qualità, bellezza, innovazione e sostenibilità ambientale.

I vincitori sono stati premiati nel corso del Salone Nautico di Genova nell’ottobre 2012:
 
PRIMO PREMIO (€ 7.000,00): Misultin di Simona Strazzullo (capogruppo), Brunello Acampora, Massimo Bruni, Pasquale Passalacqua, Biagio Nasti - Napoli.
Motivazione della giuria: «È stato premiato come vincitore in quanto, attraverso il rigore formale e l’utilizzo di scelte architettoniche e di design originali, rappresenta in modo esemplare la tradizione e la creatività del sistema lariano. Si distingue per la grande attenzione agli aspetti tecnologici, con soluzioni di carena e di propulsione adatti ai molteplici usi e alle condizioni del lago».
 
SECONDO PREMIO (€ 5.000,00): Lariocab di Stefano Rossi (capogruppo), Manfredi Conforzi, Francesco Marini, Filippo Biagi - Viareggio.
Motivazione della giuria: «Si distingue per l’eleganza formale, il recupero delle tradizioni costruttive tipiche del territorio e l’attenzione ai costi di gestione e dell’eco-compatibilità».
 
TERZO PREMIO (€ 3.000,00): Seta di Nicolò Aliverti (capogruppo) e Giovanni Menta - Como
Motivazione della giuria: «Interpreta la tradizione nautica lariana, evidenziata soprattutto attraverso la proposta stilistica dei tre archi caratteristici del “batell”. Il progetto si propone come un oggetto particolarmente lussuoso, in grado di valorizzare le lavorazioni artigianali presenti sul territorio».
   
Sono inoltre state assegnate due menzioni speciali:

  • Lariana 33 di Nicola Nasini (capogruppo) e Mattia Massola Taliacarne - Milano
    «Attraverso le sue linee classiche esprime il perfetto equilibrio tra l’oggetto e il contesto in cui è inserito».
  • • Batèll di Alessandro Incognito (capogruppo), Stefano Mascetti, Alberta Raffa, Michela De Pascalis, Beatrice Novara - Cantù
    «Si caratterizza per la funzionalità e la flessibilità degli spazi che permettono diverse modalità d’uso».

  


Scarica i seguenti allegati:
» Bando concorso di idee Barca Lariana 2012
» Relazione tecnico descrittiva progetto vincitore


 


[ inizio pagina ]

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!