Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Chiudi

RIMUOVI

Gruppo tematico PATTO PER IL LAGO DI COMO (ex nautica)

27 maggio 2019


Menu di navigazione rapido


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]

Contenuto Principale della pagina

Gruppo tematico PATTO PER IL LAGO DI COMO (ex nautica)

Il Tavolo per la competitività e lo sviluppo della provincia di Como ha costituito nel 2011 uno specifico gruppo di lavoro con l’obiettivo di analizzare le potenzialità di sviluppo e gli strumenti di sostegno della filiera nautica lariana, nella convinzione che iniziative in tal senso potessero costituire un volano importante di rilancio del territorio e del sistema economico nel suo complesso.
 
E' stato così sottoscritto un “Patto per lo sviluppo della nautica lariana” quale cornice unitaria e strategica entro cui inserire tutte le azioni ed iniziative di sostegno della filiera nautica.
 
Obiettivi del Patto:

  1. sostenere le imprese nell’evoluzione verso un sistema produttivo avanzato, flessibile, tecnologicamente all’avanguardia; incentivare lo sviluppo di sinergie di progettazione, produzione, ricerca ed innovazione, internazionalizzazione tra le imprese della nautica e quelle degli altri settori manifatturieri;
  2. potenziare e sviluppare il ruolo della nautica a sostegno del turismo lariano, cogliendo i frutti dell’evento EXPO 2015;
  3. promuovere la crescita sostenibile di un turismo nautico che integri in un sistema unico “acqua e terra”: migliore fruibilità del lago; tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale del territorio lariano, con particolare riferimento al demanio lacuale; rafforzamento di strutture e infrastrutture a servizio di residenti e turisti.

In sintesi:

  1. Un “ombrello” sotto il quale coordinare gli operatori e valorizzare risorse e iniziative del territorio: il “Patto”.
  2. La convinzione che le sfide attuali possono essere vinte solo mettendo insieme gli operatori anche di settori diversi: le reti di impresa.
  3. La valorizzazione delle competenze tradizionali e il sostegno di quelle tecnologicamente avanzate: formazione e qualificazione del “capitale umano”.
  4. La nautica come declinazione del turismo, come leva in grado di valorizzare ulteriormente la capacità di attrazione turistica del nostro territorio: “l’esperienza turistica”.
  5. Istituzioni, Enti, Associazioni di Categoria, Sindacati, Università e Centri di ricerca: il territorio (caratterizzato soprattutto dal Lario) delle province di Como e Lecco lavora insieme per valorizzare la straordinaria ricchezza dei suoi laghi a fini turistici, culturali, produttivi.
  6. Il turismo dell’acqua (e il suo indotto) come grande opportunità economica e culturale.

In sei anni l’attività del Patto ha prodotto diversi risultati.
 
Nuova Barca Lariana. All’esito di specifico concorso è stata cofinanziata la costruzione del prototipo della nuova barca “Lariana”, premiando un progetto coerente con l’esigenza di valorizzazione e di innovazione e con i requisiti di design e stile legati alla tradizione del made in Italy e del nostro territorio. Il progetto ha permesso inoltre di mettere in rete i soggetti della filiera produttiva, chiave di lettura importante per la rappresentatività della filiera nautica lariana.
 
Internazionalizzazione.  Disponendo di location uniche come Villa Erba a Cernobbio e Villa del Grumello a Como, sono stati organizzati incoming con buyers provenienti dal Marocco, dalla Croazia, dalla Svizzera, dalla Germania e dall’Austria. Inoltre, in occasione di EXPO 2015 giornalisti del settore nautico provenienti da Svizzera, Olanda, Polonia, Grecia, Germania sono stati invitati a visitare alcune delle eccellenze di Como e della sua produzione, con lo scopo di farli innamorare non solo delle barche ma anche dei paesaggi ineguagliabili che solo sul Lario si possono trovare, facendoli diventare ambasciatori del nostro patrimonio.
Il Patto ha partecipato ad una fiera internazionale di grande rilievo per il turismo dell’acqua come Interboot di Friedrichshafen in Germania, che si è svolta dal 17 al 25 settembre 2016.
 
Ambito amministrativo. Il Patto si è impegnato soprattutto per promuovere e agevolare l’attuazione di azioni istituzionali: la definizione del nuovo Piano di Settore del Demanio Lacuale (ad opera dell’Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori); la realizzazione di un’importante struttura di alaggio nel primo bacino comasco; l’ampliamento e il miglioramento dei servizi nautici al turista, con particolare riferimento al trasporto di passeggeri con natante.
 
Il progetto RESILARIO. All’inizio di maggio 2017 è stato elaborato il progetto “RESILARIO ” per promuovere una gestione sostenibile del lago di Como, mitigando gli effetti negativi dei bassi livelli lacuali, riducendo i conflitti tra i diversi portatori d'interesse (a monte e a valle) e aumentando la resilienza dell'intero sistema ai cambiamenti climatici e socio‐economici in corso (e attesi). Il progetto, molto complesso e articolato, è in corso di definizione tramite l’interlocuzione con i vari soggetti coinvolti.
 
 
Dal Patto per la nautica al Patto per il Lago di Como, il Ceresio e i Laghi Minori
 
Da principio il Patto era legato alla nautica ed alla sua filiera produttiva, con interventi ed azioni sul versante dell’offerta; poi si è verificata l’apertura sempre più convinta alle opportunità offerte dal crescente numero di turisti e visitatori, lavorando quindi sul versante della domanda; infine, con il progetto Resilario, il tema centrale è diventata la “risorsa lago” a 360°, fondamento del sistema socio-economico sia per la popolazione residente che per il turista/visitatore.
Proprio il lavoro fatto per il progetto RESILARIO ha portato i componenti del Patto ad alzare ancora di più lo sguardo e a maturare una diversa consapevolezza del ruolo da giocare per lo sviluppo del territorio identificato dal lago di Como.
 
Sono state identificate quattro parole chiave:

  • PATRIMONIO. Il lago di Como viene riconosciuto come risorsa unica al mondo, un patrimonio inestimabile che ci è stato donato ed è stato valorizzato dalle generazioni che ci hanno preceduto;
  • IDENTITA’. L’intero sistema sociale ed economico si costruisce intorno al lago con una propria identità, con modi di vivere e di produrre attraenti per visitatori provenienti da tutto il mondo;
  • TUTELA. Una tale ricchezza deve essere tutelata dai rischi naturali ed antropici;
  • SVILUPPO. La tutela non può ridursi ad una “teca” di protezione, ma deve inserirsi in un processo dinamico del sistema sociale, culturale, produttivo, aperto al mondo.

Il metodo di lavoro che si intende adottare è quello ormai consolidato: una governance informale ma autorevole, che coinvolga e metta in rete tutti i soggetti interessati, a vantaggio di tutti.
È imprescindibile infatti intensificare il tessuto delle interazioni del territorio lariano, quelle con l’esterno che lo aprono verso lo scenario globale ma anche e soprattutto quelle all’interno, espressione dei legami sociali, imprenditoriali, istituzionali che danno forma all’identità locale, nella consapevolezza che la competitività di un territorio è sempre più “sistemica”, dipende cioè dalla capacità dei suoi attori di fare squadra, di cercare e riconoscere obiettivi e progetti comuni, di unire le competenze e il ruolo di ciascun attore.
 
Nel 2017 si rilancia il Patto partendo da un nuovo nome (Patto per il Lago di Como): da strumento a disposizione della nautica, dei turisti, ecc. il Lago di Como diventa un soggetto.
 
Il Patto per la nautica lariana è stato aggiornato e sottoscritto in data 29/01/2014 (clicca qui per scaricarlo)
Il Patto per il Lago di Como, il Ceresio e i Laghi minori è stato sottoscritto è stato sottoscritto in data 19/06/2018 (clicca qui per scaricarlo)




[ inizio pagina ]

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!