Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Chiudi

RIMUOVI

Sanzioni amministrative

20 maggio 2019


Menu di navigazione rapido


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]

Contenuto Principale della pagina

Sanzioni amministrative

L'omissione, l'esecuzione tardiva o incompleta delle domande di iscrizione e di deposito al Registro delle Imprese o al Repertorio Economico è punita con sanzione amministrativa. 
 
La sanzione amministrativa viene notificata a tutti i soggetti obbligati alla presentazione della domanda ed anche alla società, in quanto responsabile in solido (art. 14 L. 689/81).
 
Sono soggetti sanzionabili, a seconda dell'atto o dell'evento, l'amministratore unico, i componenti del consiglio di amministrazione, i sindaci effettivi, i soci amministratori delle società di persone, i legali rappresentanti, i titolari di ditta individuale e i notai. 
 
Sanzioni amministrative relative ad iscrizioni e depositi nel Registro Imprese
(beneficiario Erario)

Importi

  • € 20,00 per gli imprenditori individuali (art. 2194 del c.c.) 
  • € 20,00 per i titolari di Sede secondaria (art. 2194 c.c.) 
  • € 20,00 per i Notai, nei casi in cui per legge siano tenuti al deposito/iscrizione di atti (art. 2194 c.c.) 
  • € 68,66 (L.180/2011) - per gli atti relativi alle società, presentati dal 31° giorno al 60° giorno oltre la data dell'atto o dell'evento.
    L'importo si applica per ogni soggetto obbligato alla presentazione della domanda, ai sensi  dell'art. 5 L.689/81: "quando più persone concorrono in una violazione amministrativa,  ciascuna di esse soggiace alla sanzione per questa disposta, salvo che sia diversamente  stabilito dalla legge" 
  • € 206,00 (L. 180/2011) - per gli atti relativi alle società, presentati dopo il  61° giorno dalla data dell'atto o dell'evento
    L'importo si applica per ogni soggetto obbligato alla presentazione della domanda, ai sensi  dell'art. 5 L.689/81: "quando più persone concorrono in una violazione amministrativa,  ciascuna di esse soggiace alla sanzione per questa disposta, salvo che sia diversamente  stabilito dalla legge" 
  • € 91,56(L.180/2011) - per il ritardato o omesso deposito del bilancio delle società di capitali presentato dal 31° giorno al 60° giorno oltre la data dell'atto.
    L'importo si applica per ogni soggetto obbligato alla presentazione della domanda, ai sensi dell'art. 5 L.689/81: "quando più persone concorrono in una violazione amministrativa, ciascuna di esse soggiace alla sanzione per questa disposta, salvo che sia diversamente stabilito dalla legge".
    € 274,66 (L. 180/2011) - per il ritardato o omesso deposito del bilancio delle società di capitali presentato dopo il 61° giorno dalla data dell'atto
    L'importo si applica per ogni soggetto obbligato alla presentazione della domanda, ai sensi dell'art. 5 L.689/81: "quando più persone concorrono in una violazione amministrativa, ciascuna di esse soggiace alla sanzione per questa disposta, salvo che sia diversamente stabilito dalla legge"

Per le denunce al Repertorio Economico Amministrativo si applica la sanzione per le pratiche depositate oltre i 30 gg. (In base alla normativa D.M. 09/03/82 e in applicazione della Sentenza Consiglio di Stato 07/09/2009 e della Circolare MISE n. 3627/2009).
Per Inizio, modifica, cessazione attività e/o Iscrizione, modifica, cancellazione unità locale, variazione residenza titolare, soci ed amministratori 

  • €10,00 per denuncia presentata dal 31° giorno al 60° giorno oltre la data dell'evento
    oppure
  • € 51,33 per denuncia presentata dopo il 61° giorno dalla data dell'evento.

I giorni si contano partendo dal giorno successivo l'atto o l'evento.
Quando il termine cade di sabato o di giorno festivo la scadenza si sposta al primo giorno lavorativo successivo (D.P.R. 558 del 14/12/99, articolo 3, comma 2 entrato in vigore il 6/12/00).
   
Modalità di pagamento delle sanzioni relative alle iscrizioni e depositi nel Registro Imprese
l pagamento deve essere effettuato tramite modello F23 presso le banche, i concessionari o gli uffici postali, entro 60 giorni dalla notifica del processo verbale.
Entro 10 giorni dal pagamento la ricevuta deve essere trasmessa alla Camera di Commercio secondo le seguenti modalità:

  • consegnata direttamente agli sportelli Registro Imprese della Camera di Commercio
  • inviata al fax al n. 031/256.315
  • inviata per posta semplice al Registro Imprese
  • inviata per posta elettronica al seguente indirizzo: sanzioni.ri@co.camcom.it

Ogni soggetto obbligato principale dovrà corrispondere, oltre all'importo relativo alle sanzioni, € 15,00 per rimborso spese di procedimento e di notifica..

Modalità di compilazione del modello F23

Dati anagrafici

  • nel campo 4: indicare la denominazione o ragione sociale, imprenditore e Codice Fiscale 
  • nel campo 5: va indicato il cognome e nome del soggetto sanzionato: amministratore, sindaco, notaio, ecc.; denominazione o ragione sociale dell'impresa (nel caso di impresa individuale può coincidere).

Dati del versamento

  • nel campo 6: codice ufficio, scrivere - ACO 
  • nel campo 9: causale, scrivere - PA
  • nel campo 10: anno e numero notifica, estremi dell'atto o del documento - riportare il numero della sanzione indicato nel verbale alla voce "numero notifica" precisare prima l'anno e poi il numero; è indifferente l'indicazione o meno degli zeri davanti al numero (porre molta attenzione nella compilazione di questo campo poichè un eventuale errore può non consentire di abbinare il pagamento alla sanzione) 
  • nel campo 11: scrivere:
    codice tributo: 741T;  descrizione: sanzione amministrativa (importo della sanzione)  
    codice tributo: ACOT; descrizione: spese di notifica (€. 15)
  • nel campo 13: importo sanzione (vedi verbale).

Firma

  • il modulo deve essere firmato da chi effettua il versamento

Dove andare
Consultare la pagina A chi rivolgersi per conoscere orari e sedi.

Riferimenti

  • Contact Center
  • Via Parini 16 - 22100 Como
  • Tel. 848.800.949 Fax.
  • E-mail: contact@co.camcom.it
  • Orari: Eĺ possibile parlare con gli operatori dal lunedý al venerdý dalle 8:45 alle 17:00
  • Registro Imprese, Artigianato, Albi e ruoli - Sanzioni Amministrative
  • Via Parini 16 (Piano terra)
  • Tel. 031/256.322 Fax.031/256.315
  • E-mail: sanzioni.ri@co.camcom.it

[ inizio pagina ]

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!