Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Chiudi

RIMUOVI

Concorsi a premio

21 maggio 2019


Menu di navigazione rapido


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]

Contenuto Principale della pagina

Concorsi a premio

Disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio
Le Camere di Commercio hanno competenze dirette in materia di concorsi a premio: il D.P.R. n. 430 del 26 ottobre 2001 prevede infatti che ogni fase di assegnazione dei premi sia effettuata alla presenza di un notaio o di un funzionario camerale in qualità di garante della tutela del consumatore e della fede pubblica.
 
Tipologie di manifestazioni 
 
Manifestazioni a premio
Tutte le manifestazioni a premio consistono nella promessa di premi fatta al pubblico da parte del promotore per favorire, nell’ambito del territorio nazionale, la conoscenza di prodotti, servizi, ditte, marchi oppure la vendita di determinati prodotti o la prestazione di servizi che, comunque, possono avere, anche solo in parte, uno scopo commerciale.
La partecipazione alle manifestazioni a premio deve essere in ogni caso gratuita.
Sono destinatari delle manifestazioni i consumatori finali ed altri soggetti quali i rivenditori, gli intermediari, i concessionari, i collaboratori ed i lavoratori dipendenti.
Al Ministero dello Sviluppo Economico compete l’attività di controllo su tutte le manifestazioni a premio così come l’eventuale applicazione di sanzioni amministrative.
 
Le manifestazioni a premio si dividono in “concorsi” ed “operazioni” a premio. A distinguerle sono l’obbligatorietà dell’acquisto e/o della vendita del prodotto promozionato nelle operazioni a premio; l’alea, l’abilità, la capacità personale od altra eventualità nei concorsi a premio.
 

  • Concorsi a premio
    Sono considerati concorsi a premio le manifestazioni pubblicitarie in cui i premi vengono attribuiti ad uno o più partecipanti, anche senza richiedere ad essi la condizione d’acquisto o vendita di prodotti o servizi, tramite la sorte (estrazione) ovvero grazie all’abilità o alla capacità dei concorrenti ad esprimere giudizi, pronostici, a rispondere a quesiti o ad eseguire lavori la cui valutazione è riservata a terze persone o a speciali commissioni od infine adempiere per primi a predeterminate condizioni stabilite dal regolamento.
    L’individuazione dei vincitori (sorte o abilità) deve essere effettuata alla presenza di un notaio o del Responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica competente per territorio presente presso ciascuna Camera di Commercio, o di un suo delegato.
    Per concorsi a premio che utilizzano sistemi meccanici, elettrici od elettronici e/o sistemi di telefonia e di telecomunicazioni e con l’ausilio di appositi programmi (software), il promotore deve acquisire una dichiarazione da parte del produttore del sistema/macchina utilizzato che garantisca l’assoluta casualità nell’individuazione del vincitore e la non manomettibilità.
    I concorsi a premio hanno la durata massima di un anno.
      
  • Operazioni a premio
    Sono considerate operazioni a premio le manifestazioni pubblicitarie che prevedono le offerte di premio a coloro che acquistano o vendono determinati quantitativi di prodotti o servizi e ne offrono la documentazione (es. raccolta punti, bollini, prove d’acquisto) ovvero le offerte di regalo a tutti coloro che acquistano o vendono un determinato prodotto o servizio.
    Le operazioni a premio non possono essere svolte per un periodo di tempo superiore ai cinque anni dalla data d’inizio.

Il regolamento delle manifestazioni
Il regolamento deve essere messo a disposizione del consumatore
per una corretta informazione e deve contenere  le indicazioni attinenti all’oggetto e ai soggetti promotori e specificare la durata, l’ambito territoriale, le modalità di svolgimento della manifestazione, la natura ed il valore indicativo dei singoli premi posti in palio, il termine di consegna degli stessi nonché l’indicazione delle ONLUS alle quali devolvere i premi non richiesti o non assegnati.
 
Adempimenti dei promotori
 
Concorsi a premio

Entro 15 giorni antecedenti la data di inizio del concorso (15 gg. di calendario, escludendo il giorno del concorso) l'impresa deve compilare il modulo CO/1, allegando i seguenti documenti:

  • Regolamento del concorso
    Il regolamento del concorso a premi deve indicare il soggetto promotore, la durata, l’ambito territoriale, le modalità di svolgimento del concorso, la natura del concorso, il valore indicativo dei premi messi in palio, il termine della consegna dei premi, i riferimenti della Onlus a cui devolvere gli eventuali premi non assegnati.

    N.B.: in caso di modifiche del regolamento è necessaria un'apposita comunicazione al Ministero (in caso di modifiche sostanziali la comunicazione deve essere effettuata almeno 15 gg. prima).
       
  • Cauzione prestata a garanzia dei premi promessi
    La cauzione è pari al 100% del valore complessivo del montepremi, determinato ai fini dell'imposta sul valore aggiunto o dell'imposta sostitutiva, ma al netto della relativa imposta. Il beneficiario è il Ministero dello Sviluppo Economico ed ha scadenza non inferiore ad un anno dalla conclusione del concorso. La cauzione è prestata mediante deposito in denaro o in titoli di Stato presso la Tesoreria provinciale dello Stato o mediante fideiussione bancaria o assicurativa.

  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio
    In caso di sistema di rinvenimento immediato dei premi mediante inserimento di tagliandi o altri elementi vincenti, tra quelli non vincenti, il promotore deve certificare tramite dichiarazione sostitutiva, la conformità del sistema in parola al regolamento.

Operazioni a premio

  • documentazione in originale comprovante l’avvenuto versamento della cauzione, fissata nella misura del 20% del valore dei premi promessi, tramite il modello OP/1;
  • apposito regolamento autocertificato con dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dal rappresentante dell’impresa promotrice. Il regolamento dovrà essere conservato presso la sede dell’impresa per tutta la durata della manifestazione e per i dodici mesi successivi alla sua conclusione.

Normativa
Per ulteriori informazioni è possibile consultare disponibili su internet sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico all’indirizzo http://www.sviluppoeconomico.gov.it/  
 

Riferimenti utili
Quesiti relativi ad adempimenti e procedimenti possono essere posti al Ministero tramite e-mail ai seguenti indirizzi:

Richiesta intervento funzionario
La richiesta di intervento del funzionario camerale deve essere inoltrata via mail al seguente indirizzo: concorsi-a-premio@co.camcom.it. Si segnala che, per riuscire a garantire il servizio, l’Ufficio dovrà ricevere la documentazione necessaria, unitamente alla richiesta di intervento, almeno 15 giorni prima della data prevista per l’individuazione. Nel caso in cui le fasi di assegnazione dei premi avvengano in giornate non lavorative, festive, ovvero fuori dal normale orario di lavoro, è necessario fare richiesta con un preavviso di almeno 20 giorni.

Costi a carico del promotore

  • Euro  350,00 + IVA - per la fase di individuazione vincitori fuori sede in giornate e orari di servizio (dal lunedì al giovedì dalle 9:00 alle 18:15 e il venerdì dalle 9:00 alle 14.00). Qualora l’intervento si concluda oltre le 18.15 dal lunedì al giovedì e oltre le 14:00 il venerdì sarà applicata una maggiorazione del 30% all’importo indicato. La tariffa si intende per singola verbalizzazione. Nel  caso in cui l’intervento sia relativo a più di un concorso, a partire dalla seconda verbalizzazione sarà applicata la tariffa prevista per la medesima attività svolta in sede, ovvero Euro 150,00 + IVA.
    Nel caso in cui si richieda contestualmente all’individuazione anche la chiusura di altro concorso verrà applicata la tariffa prevista per la medesima attività svolta in sede, ovvero Euro 100,00 + IVA

  • Euro 700,00 + IVA - per la fase di individuazione vincitori fuori sede in giornate non lavorative o festive (sabato o domenica) o in giornate lavorative ma fuori l’orario di servizio (dal lunedì al giovedì oltre le 18:15 e il venerdì oltre le 14.00). La tariffa si intende per singola verbalizzazione.€ 150,00 + IVA  per l'attività di individuazione vincitori presso la sede camerale. La tariffa si intende per singola verbalizzazione.

  • Euro 100,00 + IVA -  per l'attività di chiusura dei concorsi a premio presso la sede camerale. La tariffa si intende per singola verbalizzazione

Il pagamento dovrà avvenire a mezzo bonifico bancario entro 30 giorni dal ricevimento della fattura.
     
Vedi inoltre

Modulistica

Riferimenti

  • Regolazione e tutela del mercato - Concorsi a premio
  • Via Parini 16 - 22100 Como (Stanza 205)
  • Tel. 031/256.351-373 Fax.031/256.354
  • E-mail: concorsi-a-premio@co.camcom.it
  • Orari: Lunedý, martedý, giovedý, venerdý dalle 8:45 alle 12.15; mercoledý (giornata del cittadino) dalle 8.30 alle 12.15

[ inizio pagina ]

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!