Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Chiudi

RIMUOVI

Atti depositati dagli agenti della riscossione

26 giugno 2017


Menu di navigazione rapido


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]

Contenuto Principale della pagina

Atti depositati dagli agenti della riscossione

Dal 1° giugno 2016 la notifica degli atti di riscossione destinati ad imprese e professionisti avviene unicamente mediante PEC (Posta Elettronica Certificata).
      
Qualora la notifica non vada a buon fine (caselle PEC non valide, inattive o sature) l'Agente di Riscossione invia una raccomandata con avviso di ricevimento con la quale comunica che gli atti sono pubblicati online sul portale: attidepositati.camcom.it
       
Il portale degli atti depositati

Le Camere di Commercio NON hanno accesso agli atti depositati dagli Agenti della Riscossione, che possono pertanto essere acquisiti solo ed esclusivamente dall'interessato accedendo all'Area Riservata del Portale degli atti depositati.
Il portale online è raggiungibile da tutti i siti web istituzionali delle Camere di Commercio attraverso il banner grigio-azzurro denominato“Elenco Atti depositati dagli agenti di riscossione”. Nel sito web istituzionale della  Camera di Commercio di Como (http://www.co.camcom.it/) il banner è posizionato nella parte bassa della homepage.
      

Come consultare gli atti depositati
Il portale è suddiviso in due sezioni, con diversi contenuti e diverse modalità di accesso:

  • un'Area Pubblica, dove le informazioni sul deposito sono visibili per la durata di un giorno e ricercabili per 30 giorni dalla data di pubblicazione;
  • un'Area Riservata, dalla quale è possibile acquisire gli atti relativi alla notifica per un periodo di 6 mesi.

Dall'area riservata del portale, utilizzando la propria CNS o lo SPID, il contribuente può scaricare il documento esattoriale, depositato dall'Agente di Riscossione, in formato criptato e recuperare il PIN con il quale decifrare il contenuto della cartella, al fine di renderla leggibile.
  
Il PIN (password), in alternativa, può essere:

  • ritirato personalmente, ovvero da altro soggetto munito di delega e di documento di identità proprio e del delegante, presso uno degli Sportelli Equitalia;
  • ottenuto accedendo all'Area Riservata del sito web di Equitalia.

Come ottenere la CNS
E' possibile ottenere la CNS anche presso lo Sportello Servizi Innovativi dell'Ente camerale, previo appuntamento, secondo le modalità riportate sulla pagina dedicata al servizio.
In alternativa, il contribuente in possesso della nuova Tessera Sanitaria (TS) dotata di microchip, può far attivare gratuitamente la funzione CNS presso l'Ufficio Anagrafe Assistibili del Distretto Sanitario di appartenenza.
    

Come ottenere lo SPID
Rivolgendosi agli operatori abilitati al suo rilascio secondo quanto riportato sul sito web: http://www.spid.gov.it/
     
Come evitare il deposito degli atti di riscossione nel portale

  • verificare che la propria PEC sia attiva e funzionante;
  • verificare che la PEC depositata presso il Registro delle Imprese o presso l'Ordine professionale sia corretta.

Per informazioni e assistenza tecnica

    
 

Per accedere al servizio:


[ inizio pagina ]

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!